Morti misteriosamente 154 elefanti africani

Morti misteriosamente 154 elefanti africani

La scomparsa inspiegabile di oltre 150 elefanti africani a Botswana, senza un’apparente ragione

Non si è fatta ancora luce sulla morte di oltre centocinquanta elefanti morti misteriosamente a Botswana, nell’Africa meridionale, dove finora un’indagine ufficiale ha escluso sia il bracconaggio, sia l’avvelenamento.

Le carcasse degli elefanti sono trovate intatte, quindi nessuna ferita o mancanza di zanne, per questo sono stati esclusi i ladri d’avorio. La stagione di caccia alla selvaggina non è ancora partita per via delle limitazioni di viaggio a causa della pandemia di Covid-19. Quindi molti cacciatori non sono ancora giunti nella regione. Non ci sono tracce di veleno, né di antrace, sostanza che viene a volte inalata dagli elefanti quando scavano troppo nel terreno in cerca di terra umida durante i periodi di grande siccità.

Alcuni gruppi della popolazione di Botswana avevano già portato lamentele alle autorità perché gli elefanti a volte calpestano i loro campi distruggendo i raccolti.
Nonostante l’elefante africano si stia pian piano estinguendo a causa del bracconaggio sempre più presente, Botswana conta circa 150 mila elefanti, ben 70 mila in più rispetto ad una ventina di anni fa. Questo aumento di elefanti ha portato negli ultimi anni a sempre più denunce per i raccolti andati distrutti. Eppure, la pista dell’avvelenamento è stata esclusa, quindi neppure questa pista sembra portare a svelare il mistero.

Gli elefanti sono stati trovati vicino al Panhandle, il corso d’acqua principale, lungo settanta chilometri, che fornisce il Delta al fiume Okavango. L’ipotesi delle autorità veterinarie, al momento, è che i grandi pachidermi devono aver contratto una malattia non ancora identificata sui loro corpi. Secondo una segnalazione dell’ufficiale naturalista Dikamatso Ntshebe, ci sono ancora molti elefanti che mostrano evidenti segni di affaticamento e malattia; molti di loro non sopravviveranno ancora a lungo.

È scattato quindi il divieto di mangiare carne di animali fino a quando non si sarà identificata la causa di questa moria di elefanti. Le autorità si sono occupate di rimuovere le zanne degli elefanti morti per tenere lontani i bracconieri. Al momento i campioni prelevati dagli elefanti deceduti sono sotto analisi, ma ci vorrà del tempo prima di avere dei risultati certi. Vi informeremo appena anche noi di Fuoco Fatuo avremmo letto novità a riguardo.

Al momento, quindi, la morte degli attuali 154 elefanti, resta avvolta nel mistero.

Voi che cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.