Anche Marte aveva l’anello come saturno

Anche Marte aveva l’anello come saturno

Un numero crescente di prove suggerisce che una volta Marte avrebbe potuto avere il suo spettacolare sistema ad anello

Quando si tratta di pianeti con anelli, il primo che viene in mente è senz’altro Saturno. Tuttavia, il gigante pianeta gassoso non è l’unico ad avere gli anelli: ci sono molti altri corpi nel nostro sistema solare con anelli, fra Urano, Giove e Nettuno, oltre a diversi pianeti minori e altri corpi orbitanti.

Alcuni anni fa, gli scienziati hanno teorizzato che probabilmente anche Marte, un tempo, avrebbe potuto avere degli anelli. Ora si è scoperto che, non solo è altamente probabile, ma che le lune di Marte, ovvero Phobos e Deimos, possano letteralmente essere ciò che rimane di quegli anelli.

Mentre Phobos era stato studiato in precedenza con questa intenzione, a sorpresa è saltata fuori anche l’ipotesi di Deimos, in particolare per la sua strana orbita inclinata che sollevato la teoria che la formazione e la perdita degli anelli attorno a Marte, possa essere effettivamente già avvenuta diverse volte nell’arco dei millenni. Phobos, ad esempio, si sta lentamente avvicinando a Marte e alla fine verrà attirato a sé per la forza gravitazionale. Quando questo accadrà, i detriti potrebbero formare nuovamente un altro sistema ad anello che, a sua volta, formerebbe una luna nuova e quindi il ciclo si ripeterebbe.

Anche se l’orbita di Deimos non è esattamente in linea con l’equatore di Marte, pare che non sia rilevante, perché adesso Deimos è guardato con occhi diversi, così come ha affermato Matija Ćuk, ricercatore e astronomo presso il SETI (Search for Extra-Terrestrial Intelligence (Ricerca di Intelligenza Extraterrestre).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.