Cosa sono miti, leggende e folklore

Home Cosa sono miti, leggende e folklore

Nel mondo e nella storia sono accaduti e accadono tutt’oggi, molti fatti inspiegabili. Alcuni hanno trovato subito delle spiegazioni naturali, mentre altri, magari pur avendone, non sono stati spiegati e si sono fatti strada nel tempo tramandandosi attraverso il passaparola, divenendo così dei miti, delle leggende, delle racconti popolari, delle fiabe a volte anche spaventose.

Seppure fra i misteri rientrino queste tipologie di racconti, vi è una sostanziale differenza fra loro. Mito, leggenda, folklore e fiaba, sono spesso usati in modo intercambiabile, portando al malinteso che significano la stessa cosa: racconti fantasiosi. Sebbene sia vero che questi termini possano riferirsi a storie che rispondono ad alcune delle domande di base della vita o presentano commenti sulla moralità, ogni tipologia di questi racconti presenta un’esperienza di lettura distinta. Tutti questi misteri hanno superato la prova del tempo e, nonostante molto spesso non ci siano prove tangibili della loro veridicità, il continuare a parlarne prosegue nella nostra immaginazione. Tante volte non si vogliono accettare i fondi di verità delle storie che si tramandano, perché indubbiamente sono meno affascinanti e rischiano di minare il fascino che le avvolge.

Mito

Un mito è una storia tradizionale che può rispondere alle domande generali della vita, come le origini del mondo (il mito della creazione) o di un popolo. Un mito può anche essere un tentativo di spiegare misteri, eventi soprannaturali e tradizioni culturali. A volte di natura sacra, un mito può coinvolgere gli dei o altre creature. Presenta la realtà in modo drammatico. Molte culture hanno le loro versioni di miti comuni che contengono immagini e temi archetipici. Un mito comune che abbraccia più culture è quello di un grande diluvio. Un esempio fra tutti è il Diluvio Universale che nella Bibbia vede coinvolti Noè e la sua famiglia. Ebbene, fra i miti sumeri c’è un racconto molto simile, in cui il dio Enki avvisa il più saggio dei sumeri, che gli altri dèi hanno in programma di uccidere tutti attraverso un diluvio, perché stanchi del loro rumore e suggerisce all’uomo di costruire una grande imbarcazione dove potersi salvare assieme alla sua famiglia e agli animali.

Folklore

Mentre il mito ha al centro le origini di un popolo e ha spesso contorni sacri, il folklore è una raccolta di racconti immaginari su persone o animali. Superstizioni e credenze infondate sono elementi importanti nella tradizione folcloristica. Sia i miti che il folklore erano originariamente diffusi oralmente, mentre oggi, attraverso internet, riescono a raggiungere molto velocemente tantissime persone. Le storie popolari descrivono come il personaggio principale affronta gli eventi della vita quotidiana e la storia può comportare crisi o conflitti. Queste storie possono insegnare alle persone come affrontare la vita (o morire) e avere anche temi comuni tra le culture di tutto il mondo.

Leggenda

Una leggenda è una storia che può avere una natura storica, seppure senza fondamento, ma può anche avere caratteristiche più recenti, ma che col passare del tempo, immancabilmente rientrano in fatti accaduti molto tempo prima e in luoghi spesso imprecisi. Ci sono leggende storiche come Re Artù, il pirata Barbanera e Robin Hood, ma anche leggende che riguardano persone comuni o creature mostruose e inquietanti, quali demoni, animali immaginari, fantasmi e fatti bizzarri; queste leggende sono chiamate urbane o metropolitane. Oggi le leggende urbane nascono e si diffondono attraverso internet e prendono il nome di Creepypasta, un termine che deriva da Copypasta (a sua volta derivante da Copy and Past”, il nostro Copia e Incolla), un neologismo inglese che indicava un blocco di testo copiato e incollato più e più volte di sito in sito. Una Creepypasta è un racconto breve e originale che nasce per terrorizzare e provocare shock nel lettore; è una tendenza piuttosto recente scaturita proprio dal web, soprattutto da siti/forum come 4Chan e Reddit. Alcune creature delle Creepypasta sono Slenderman e Zozo, il demone che perseguirebbe le persone che provano a usare la tavola Ouija.

La leggenda si riferisce anche a tutto ciò che ispira un corpo di storie o qualcosa di importanza o fama duratura. La storia viene tramandata oralmente o attraverso la rete, ma continua ad evolversi nel tempo. Molto spesso una leggenda ha più varianti. Gran parte della letteratura antica è iniziata quando la leggenda narrava e si ripeteva in epiche poesie che erano state tramandate oralmente in origine, poi ad un certo punto scritte. Questi includono capolavori come i poemi omerici greci (L’Iliade e L’Odissea) scritti attorno all’800 a.C., o come, ad esempio, Chanson de Roland (Canzone di Rolando o Orlando), scritta attorno al 1100 d.C. e considerata tra le opere più significative della letteratura medievale francese.

Fiaba

Una fiaba può coinvolgere fate, giganti, draghi, elfi, folletti, nani e altre forze fantasiose e fantastiche. Sebbene in origine le fiabe non fossero stato scritto per i bambini, nel secolo più recente, molte vecchie fiabe sono state riscritte per essere meno sinistre e lette/raccontate ai bambini per alcune morali contenute. Queste storie hanno assunto vite proprie. In effetti, molti libri classici e contemporanei, come Cenerentola, La bella e la bestia e Biancaneve, sono basati su fiabe. Ma le fiabe originali dei fratelli Grimm, per esempio, non hanno dei lieto fine e spesso sono finali crudi, quindi differiscono dalle versioni con le quali potreste essere cresciuti.